Complemento predicativo dell'oggetto

Cosa è

Simmetrico, come concetto, al complemento predicativo del soggetto, che si usa per attribuire una proprietà al soggetto, c'è un complemento che serve per attribuire una proprietà al complemento oggetto: si chiama complemento predicativo dell'oggetto, o anche, più brevemente, predicativo dell'oggetto.

Il complemento predicativo dell'oggetto è un aggettivo o un nome che si riferisce al sintagma nominale che fa da complemento oggetto e nello stesso tempo serve a completare il significato del verbo.

Il complemento predicativo dell'oggetto potrebbe essere anche visto come una ulteriore estensione della frase copulare: mentre quella, isieme al complemento predicativo del soggetto, si usa per parlare delle proprietà del soggetto, questa costruzione si usa per parlare delle proprietà dell'oggetto.

Reso con un Sostantivo

Un paio di esempi chiariranno il concetto. Cominciamo con un esempio in cui il complemento predicativo dell'oggetto è costituito da un sintagma nominale:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
Enrico considera questo film un capolavoro
verbo transitivo sintagma nominale sintagma nominale

A il film, ovvero al complemento oggetto, Enrico attribuisce la proprietà di essere un capolavoro.

Reso con un Aggettivo

Vediamo ora un esempio in cui il complemento predicativo dell'oggetto è costituito da un aggettivo:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
il tuo regalo ha reso questi bambini felici
verbo transitivo sintagma nominale aggettivo

Anche in questa frase il predicato verbale ha un complemento oggetto (i bambini), e a questo complemento oggetto viene attribuito un aggettivo (felici), che è il complemento predicativo dell’oggetto.

Con quali Verbi?

Hanno il complemento predicativo dell’oggetto gli stessi verbi che, in forma passiva, reggono il complemento predicativo del soggetto: i verbi appellativi (chiamare, soprannominare, definire...), i verbi elettivi (eleggere, scegliere, nominare...), i verbi estimativi (stimare, ritenere, credere, giudicare, trovare...), i verbi effettivi (rendere, ridurre, fare, far diventare...).

Vediamo un esempio per ciascuna categoria. Con un verbo appellativo:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
Enrico ha soprannominato la sorellina "stella"
verbo appellativo sostantivo sostantivo

Con un verbo estimativo:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
Enrico considera la sua sorellina molto intelligente
verbo estimativo sostantivo aggettivo

Con un verbo elettivo:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
I ragazzi hanno eletto Marina miss Matematica
verbo elettivo sostantivo sostantivo

Con un verbo effettivo:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
Marina ha reso il pomeriggio molto divertente
verbo effettivo sostantivo aggettivo

Introdotto da Preposizioni

Come il complemento predicativo del soggetto, anche il complemento predicativo dell'oggetto generalmente dipende direttamente dal verbo. Con molti verbi può, anzi, deve essere anche introdotto da preposizioni, avverbi o locuzioni preposizionali come per, da, a, come, in qualità di...

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
Alessandro Magno ebbe Aristotele come maestro
La banca ha assunto Enrico in qualità di cassiere

Con un generico Verbo (transitivo)

La costruzione del complemento predicativo dell'oggetto si può avere anche con verbi che propriamente non rientrano nelle quattro categorie sopra ricordate (ovviamente deve essere un verbo transitivo):

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
COMPLEMENTO
PREDICATIVO DELL'OGGETTO
I ragazzi accolsero i profughi come fratelli
(Noi) forse avremo Enrico per allenatore
verbo transitivo

In casi come questi, il complemento predicativo dell'oggetto è facilmente identificabile dalla presenza di preposizioni come come o per, o da locuzioni come il luogo di, nel ruolo di.

Insomma, le possibilità come vedete sono molte, e come nel caso del complemento predicativo del soggetto occorre prima di tutto capire bene il significato dei vari elementi che compongono la frase.

le lezioni di Archivium

Usa il motore di ricerca di Google per cercare altri argomenti di tuo interesse di Italiano e di Matematica sui siti di Archivium:

Vieni a fare i compiti di aritmetica o matematica con gli strumenti di Archivium, ti aiuteremo a fare i compiti velocemente e divertendoti!