Complemento di Moto

Complemento di Moto a Luogo

Il complemento di Moto a Luogo specifica il luogo verso il quale si muove qualcosa. Può riferirsi ad un Soggetto (nel senso che la frase descrive come si sposta il Soggetto), come in:

SOGGETTO PREDICATO VERBALE CMP. DI LUOGO
(io) sto andando a scuola

e può riferirsi ad un Oggetto (nel senso che la frase descrive come si sposta l'Oggetto):

PREDICATO VERBALE CMP. OGGETTO CMP. DI LUOGO
ho accompagnato il mio fratellino a scuola

Naturamente si tratta sempre di un complemento del Predicato Verbale, ovvero del verbo.

M. a L. con Preposizioni

Il complemento di Moto a Luogo è retto molto spesso dalla preposizione a.

Questa non è l'unica preposizione che introduce in complemento di Moto a Luogo: abbiamo numerose possibilità, come verso e per, per esempio, oltre a moltissime locuzioni, come in direzione di.

Come al solito, non basta, anzi, per lo più non serve, guardare la preposizione che introduce il complemento. Vediamo qualche esempio con le diverse preposizioni:

... CMP. DI MOTO A LUOGO
abbiamo fatto la strada verso la salita
devo prendere l'aereo per Londra
finalmente andrò in montagna

Chiaro il concetto, no? Occorre capire quale sia il significato profondo del verbo: se esprime l'idea di uno spostamento verso qualche cosa o qualche luogo, allora si tratta di un complemento di Moto a Luogo.

M. a L. con Pronomi

Alcuni pronomi, senza essere preceduti da alcuna preposizione, possono essere complementi di Moto a Luogo. Ci sono solo due pronomi con cui questo si può fare, che sono ci e vi, e che sono del tutto equivalenti in quanto a significato ed uso. Un paio di esempi:

SOGGETTO CMP. DI MOTO A LUOGO PREDICATO VERBALE
(io) ci sto andando
(io) vi andrò

Perché in questo caso ci e vi sono pronomi, e non, l'altra possibilità, avverbi? Perché si riferiscono ad un luogo che non viene nominato in questo stralcio di discorso, e ne prendono quindi il posto, come fanno appunto i Pronomi: prendere il posto di una cosa non nominata.

M. a L. con Avverbi

Anche gli avverbi possono essere Complementi di Moto a luogo, e si parlerà allora in questo caso di un complemento Avverbiale di Moto a Luogo. Qualche esempio:

PREDICATO VERBALE CMP. DI MOTO A LUOGO
sto andando
salirò lassù

Anche qui è il profondo significato del verbo a dirci se si tratta di un Moto a Luogo. Guardare l'avverbio non ci dice nulla, perché potremmo usare lo stesso avverbio per due complementi di Moto del tutto diversi, come nei due esempi che seguono, fatti con gli stessi avverbi degli esempi di prima:

PREDICATO VERBALE CMP. DI STATO IN LUOGO
ero
sono rimasta lassù

Complemento di Moto da Luogo

Il complemento di Moto da Luogo specifica il luogo dal quale proviene qualcosa. Può riferirsi ad un Soggetto (nel senso che la frase descrive come si sposta il Soggetto), come in:

SOGGETTO PREDICATO VERBALE MOTO DA LUOGO
(io) sto tornando da scuola

e può riferirsi ad un Oggetto (nel senso che la frase descrive come si sposta l'Oggetto):

PREDICATO VERBALE CMP. OGGETTO MOTO DA LUOGO
ho preso un libro dallo scaffale

Naturamente si tratta sempre di un complemento del Predicato Verbale, ovvero del verbo.

Complemento di Moto per Luogo

le lezioni di Archivium

Usa il motore di ricerca di Google per cercare altri argomenti di tuo interesse di Italiano e di Matematica sui siti di Archivium:

Vieni a fare i compiti di aritmetica o matematica con gli strumenti di Archivium, ti aiuteremo a fare i compiti velocemente e divertendoti!