Complemento di Agente

Il Soggetto in Forma Attiva...

Il Complemento d'Agente è un complemento importantissimo, tanto che potrebbe sembrare un peccato relegarlo ad un ruolo quasi secondario, insieme agli altri Complementi: infatti si usa per rappresentare chi, o cosa, esegue una azione quando il centro dell'attenzione si sposta su chi l'azione la subisce, anzichè compierla.

Per capire bene il concetto consideriamo una frase molto semplice, che descrive il fatto che Enrico si sta mangiando un panino:

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
Enrico mangia un panino

La frase è composta da tre elementi logici:

  1. il soggetto, Enrico,
  2. il predicato verbale, mangiare, ovvero il verbo che esprime l'azione che viene fatta dal Soggetto, cioè Enrico,
  3. e il panino, complemento oggetto, che esprime l'altra cosa che è direttamente coinvolta dall'azione, oltre al Soggetto, e che pertanto si chiama anche spesso Complemento Diretto.

Si dice che questa frase è in forma attiva perché il soggetto della frase è colui che compie l'azione. Il verbo, conseguentemente, è coniugato in forma attiva.

...diventa Complemento d'Agente in Forma Passiva

Se voglio esprimere questa frase mettendo in evidenza chi (cosa, in questo caso) subisce l'azione, ovvero il panino, anziché chi la esegue, ovvero Enrico, devo usare un verbo in forma passiva, ottenendo cosí la frase

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
D'AGENTE
il panino è mangiato da Enrico

In una frase passiva, il centro dell'attenzione (spesso detto focus) si sposta su chi subisce l'azione, mentre colui che compie l'azioni finisce a fare il Complemento d'Agente. Questa costruzione della frase è utilissima, perché posso descrivere una azione senza indicare chi la ha fatta! Infatti, posso tacere il Complemento d'Agente e la frase rimane ancora una frase corretta.

Vediamo l'esempio. In una frase in forma attiva non posso tacere il Soggetto: se non voglio indicare il Soggetto, non posso semplicemente ignorarlo e dire

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
OGGETTO
- mangia un panino

che è una frase assolutamente scorretta (intendendola come frase affermativa e non come una imperativa)! Invece posso spostare l'attenzione sul panino, promuoverlo a Soggetto, mettere la frase in forma passiva, omettere il complemento d'Agente, e dire

SOGGETTO PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
D'AGENTE
il panino è mangiato -

che non sarà una frase da grandi scrittori, ma almeno è corretta.

Conclusioni

Comodo, no? E si capisce anche perchè il Complemento d'Agente sia soltanto un Complemento: perchè lo posso levare dalla frase senza che la comprensione del testo venga a mancare...

le lezioni di Archivium

Usa il motore di ricerca di Google per cercare altri argomenti di tuo interesse di Italiano e di Matematica sui siti di Archivium:

Vieni a fare i compiti di aritmetica o matematica con gli strumenti di Archivium, ti aiuteremo a fare i compiti velocemente e divertendoti!