ARCHIVIUM logo
strumenti
per una
educazione
migliore

finalmente
GRATIS!

Complemento di Causa

Introduzione

Il complemento di Causa, descrivendo l'agente, reale o immaginario, del predicato verbale, non può essere realizzata intorno ad un avverbio o a un aggettivo, che non descrivono 'cose', ma deve riferirsi a qualche cosa o a qualche altro fatto. Quindi si realizza con:

  • un sostantivo o un pronome, che descrivono appunto la entità che è la causa
  • con un verbo, che in questo caso descrive una azione che sia precedente nella catena della causalità

Come si Realizza: Sostantivo

Questa è la costruzione più comune: la Causa è una entità, un agente, reale o immaginario, del predicato verbale:

PREDICATO VERBALE CMP. DI CAUSA osservazioni
quasi svenivo dalla fame! sostantivo
quasi morivo dal gran ridere! verbo sostantivato

Come si Realizza: Pronome

Poiché la causa deve essere una qualche cosa, può essere indicata oltre che con un Sostantivo anche con il sostituto del Sostantivo, cioè il Pronome:

CMP. DI CAUSA PREDICATO VERBALE osservazioni
ne abbiamo riso

Questo è l'unico pronome che si presta a questo uso, perchè è un pronome che si riferisce a qualche cosa, esterna alla frase. Come in altri casi, quando un complemento è realizzato solo con un pronome, si mette prima del verbo.

Naturalmente possiamo sempre fare complementi di causa con altri pronomi preceduti da una preposizione o da una locuzione preposizionale, e messi prima o dopo il verbo:

PREDICATO VERBALE CMP. DI CAUSA osservazioni
ho sofferto per causa tua

Come si Realizza: Verbo

Un altro modo di realizzare un complemento di Causa è con un sintagma verbale: la causa di un azione o evento può essere infatti una altra azione o un altro evento. Questo altro evento-causa può essere descritto concisamente:

... CMP. DI CAUSA osservazioni
sono andato al parco essendo bel tempo

o con maggiore ricchezza di particolari:

... CMP. DI CAUSA osservazioni
sono andato al parco perchè non avevo voglia di studiare subordinata causale

in questo caso non abbiamo più solo una frase semplice, ma due frasi concatenate dalla congiunzione perchè, e la seconda frase, che descrive la causa della prima frase, si chiama frase subordinata causale.

Potremmo però per tutte le frasi degli esempi usare lo stesso schema:

PREMESSA CONSEGUENZA
essendo bel tempo => sono andato al parco
non avendo voglia di studiare => sono andato al parco
siccome sono venuti degli amici => sono andato al parco

OK, però non possiamo sempre andare al parco, una buona PREMESSA per studiare un pochino bisognerà trovarla...

Compiti di aritmetica o matematica?

Vieni a farli su www.matematica.click, troverai molti strumenti che ti aiuteranno a fare i compiti velocemente e divertendoti!

Questo è un sito gratis!
segnalalo a Google

oppure clicca mi piace!

prodotto da

per La Scuola Digitale

© HT Tecnologie Umanistiche - 434053108